Il Cilento: vorrei ma non posso

Perchè in Cilento è così difficile innescare strategie produttive efficaci nei settori dell’agroalimentare, nella promozione enogastronomica e ne turismo in generale? Perchè non si riesce a capire quanto sia importante promuovere i prodotti agricoli presso i ristoranti del territorio? Perchè questa cosa è così difficile da capire e da realizzare?

Abbiamo in Cilento una quantità incredibile di prodotti di qualità, di grande tradizione, di eccellenze ampiamente riconosciute ed apprezzate, di presidi Slow Food, di prodotti biologici. Il fagiolo di Controne, i ceci di Cicerale, il maracuoccio di Lentiscosa, il fagiolo di Casalbuono, la cipolla di Vatolla, il fagiolo di Gorga, il fagiolo di Mandia, le alici di menaica, la mozzarella nella mortella, il cacioricotta cilentano, il fico bianco del Cilento, il grano prodotto a Caselle in Pittari, a San Mauro Cilento, nella valle di Pruno, i vini e le numerose case vitivinicole del Cilento (una realtà tra le più interessanti del panorama produttivo)… insomma un territorio (apparentemente) ricco e pieno di risorse ma scarso per quanto riguarda la possibilità di fare reddito. Perchè?

Perchè abbiamo tante entità slegate tra loro, perchè siamo ultraindividualisti, perchè il Parco ha abdicato a quella che doveva essere la sua missione primaria: fare da collante e contribuire a coordinare le attività che animano il territorio, questo per le colpe di una gestione miope e interessata. Un ente che, al contrario, dovrebbe essere retto da persone lungimiranti e capaci di andare oltre gli interessi personali. Personaggi che a lungo hanno spadroneggiato e oggi si ergono a paladini delle buone pratiche… (sic!)

Il recente insediamento del nuovo presidente sembra aver cambiato la politica di scelte scellerate e deteriori per il territorio a cui eravamo e siamo abituati. Speriamo.

 

La pubblicazione della Guida del Cilento di cui sono autore, edita da AreaBlu Edizioni e il successo finora registrato nelle vendite e nel gradimento di tutti coloro che hanno avuto occasione di visionarla, mi ha convinto ancora di più che si possono innescare percorsi virtuosi e che quando accade le ricadute sono immediate. La “nostra” guida è uscita dai confini territoriali e ha riscosso interesse e consenso anche oltre i confini nazionali (c’è una versione in inglese e si sta lavorando alla versione in lingua tedesca), questo a conferma del fatto che il Cilento ha un grande appeal nei circuiti legati al turismo e all’enogastronomia. Lo step immediatamente successivo è la valorizzazione dell’agroalimentare cilentano e delle sue tradizioni. Abbiamo grandi storie da raccontare e abbiamo la possibilità di affascinare e attrarre turisti tutto l’anno ed è in questa direzione che bisogna investire.

Abbiamo un territorio ricchissimo di storia e di reperti archeologici molte volte mortificato dall’incuria e dall’abbandono, è ora di ripensare alle strategie di promozione dei siti archeologici e storici e non parliamo solo delle aree di Paestum e Velia: ci sono reperti archeologici a Roccagloriosa, a Moio della Civitella, a Monte Pruno, a Sant’Angelo a Fasanella… senza dimenticare le chiese basiliane (San Filippo d’Agira a Laurito, San Filadelfo a Pattano, Santa Maria di Grottaferrata a Rofrano, il cenobio basiliano di San Giovanni Battista a San Giovanni a Piro…) senza dimenticare le chiese rupestri (Grotta della Madonna delle Neve sul Cervati, Grotta di San Michele a Caselle in Pittari, Grotta di Sant’Elena a Laurino, Grotta di Santa Lucia a Magliano Vetere…)

Riusciremo mai ad aprire gli occhi e a rimboccarci le maniche?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...